domenica 18 dicembre 2016

Nel terreno più selvatico

Ciao a tutti come state? Visto che il giardino è in riposo cominciano i lavori seri nell'altro terreno. Dopo un anno di manutenzioni, come il taglio di quasi 6000 metri di prato almeno due volte l'anno e il controllo dei danni degli animali, ora è tempo di sistemare il vecchio giardino che anni fa è stato devastano dalla frana che si è staccata dal prato subito dietro. È l'unica parte di terreno dove tengo perenni e arbusti di piccole dimensioni.


Purtroppo, sempre per via della vecchia frana, non c'è più la recinzione che teneva fuori gli animali e puntualmente le bestie selvatiche si divertono a mangiare tutte le piante. Per questo nelle prossime settimane voglio ripristinare la recinzione in modo da poter inserire altri arbusti senza troppe preoccupazioni.



Questi sono sempre vicino a casa ed ogni volta si fanno vedere, soprattutto in inverno quando la vegetazione è spoglia. Fanno dei disastri terribili, spaccano le piante e le sbucciano fino a farle seccare; tutto deve essere protetto, soprattutto le resinose e le sempreverdi.


Le piante nel prato dietro la casa sono ormai a dimora da anni e cominciano a farsi vedere come la sequoia gigante in primo piano che ha iniziato a crescere velocemente solo nelle ultime due stagioni.

Sequoiadendron giganteum
Dovrà stare in gabbia ancora per una decina d'anni prima di poterla impalcare ad un paio di metri da terra in modo che gli animali non abbiano la possibilità di danneggiarla. Spero continui a crescere in modo esponenziale per poterla vedere bella grande in futuro!

Una trentina di metri più in la c'è la sua sorella azzurra sulla quale punto molto in quanto è messa a dimora direttamente nel composto di foglie prodotto da una ventina d'anni. Inoltre l'enorme compostiera è posta in fondo ad una scarpata asciutta dalla quale sono stati rastrellati i sassi del terreno prima che divenisse prato. Il risultato è che la sequoia azzurra ha le radici in terreno super fertile e drenato.

Sequoiadendron giganteum 'Glaucum'
Dietro di lei, in terra da circa tre anni c'è un'altra sequoia di quelle che crescono oltre i 100 metri nel loro habitat naturale. Quest'anno deve aver trovato con le radici la compostiera dato che ha sviluppato una punta di oltre un metro e mezzo! Non vedo l'ora di vedere cosa sarà capace di fare il prossimo anno!

Sequoia sempervirens
Sempre in quella zona anche il bellissimo castagno variegato è cresciuto molto già nella sua prima stagione! Devo dire che anche quelli selvatici si sono ripresi molto bene dopo i molteplici attacchi del cinipide che ultimamente non è quasi più presente in questa zona.

Castanea sativa 'Variegata'
Più vicino alla casa prosperano vecchi regali piantati anni fa. Stranamente queste piante non vengono apprezzate dalla fauna selvatica della valle.

Abelia chinensis
Miscanthus sinensis 'Variegatus'
Io per oggi vi lascio con le radici di alcuni bellissimi faggi selvatici! Buona settimana a voi e buon natale!




34 commenti:

  1. Peccato tenere ingabbiate le piante, ma non si può fare in altro modo fino alla costruzione della recinzione.
    Sequoie? Ellapeppa, vuoi fare concorrenza al Generale Grant e al Generale Sherman?
    Buon lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! Prima di vederle così grandi temo che debbano passare almeno 20 generazioni :D Però si, mi piacerebbe se qualcuno, tra 250 anni si chiedesse chi le ha piantate :)

      Quelle resteranno un bel po' nella rete, qualsiasi cosa viene piantata fuori viene immediatamente distrutta la notte dopo.

      Ti auguro un buon Natale e delle felici feste!

      Elimina
  2. Sembro in ogni caso un luogo da fiabe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fatica è tanta ma negli ultimi anni ho un po' di soddisfazioni. Non mi rubano nemmeno più la frutta ;)

      Un felice Natale a te e alla tua famiglia :)

      Elimina
    2. È un posto bellissimo!E immagino sia bello anche vedere intorno i "predatori di piante", nonostante i danni e la necessità di costruire protezioni. Dove vivi? Non chiedo dettagli, mi basta la zona o la provincia. Grazie Nonna Rosa

      Elimina
    3. Ciao Nonna Rosa, in abito in Svizzera, Canton Ticino :)

      Elimina
  3. Sai Pontos che invidio e ammiro il tuo investimento su piante così tanto legate al futuro prossimo. . Io ho questo problema con gli alberi : mi danno la malinconia di un tempo che verrà e che non è detto potrò godere. Arbusti perenni e fiori mi mettono allegria tanto quanto puntare alberi no. Ma vorrei cambiare prospettiva è dedicarmi anche a loro. Vedremo. Ma tu non stai mai fermo vero ??? Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! Anche a me fa pensare il fatto che prima di raggiungere i 30 metri le sequoie mi seppelliranno :D Spero che in futuro qualcuno apprezzi:) Arbusti e perenni rimangono anche per me la priorità :)

      Ti auguro un ottimo Natale e un felice Capodanno!

      Elimina
    2. Ciao Laura, anch'io preferisco occuparmi di arbusti e perenni,faccio eccezione con qualche albero da frutto, pensando che potranno voderne mia figlia e i nipoti...

      Elimina
  4. Bravo ragazzo! Ragazzo in confronto a me, che sono vecchietta, che ordine, che energia, che varietà! Bello, bellissimo, e buon Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Quanto tempo! Si, in effetti ho inserito parecchie varietà negli ultimi 3 anni :)

      Passa un buon Natale e buone restanti feste :)

      Elimina
    2. Ciao Pontos, se non ho fatto confusione girando nel blog, tu sei quello del giardino con le pietre in verticale, o sbaglio? Se è così, hai creato degli angoli bellissimi, davvero suggestivi. Io sto cercando di fare un giardino dell'enorme e semideserto prato che circonda la casa di mia figlia, prenderò spunto da molti dei tuoi abbinamenti. Ho iniziato dalle rose inglesi che sono la mia passione e dalle quali ho iniziato questo "viaggio" tra gisrdini e perenni che stasera mi ha portato qui. Non avevo mai scritto ad un blog. Stasera ho deciso di farlo perché mi sono sentita in sintonia con quello che ho visto e letto. Spero di non essere un elemento di disturbo visto che vivo così lontana da voi e non conosco i luoghi di cui parlate. Continuerò a leggerti e ad ammirare le tue magiche foto.

      Elimina
    3. Ciao! Ho fatto un po' fatica a trovare i commenti in questi vecchi post. Sei la benvenuta! Qui abitiamo tutti molto lontani uno dall'altro :)

      Elimina
  5. Che bel bosco che verrà fuori! Tanti auguri di buone feste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! L'intento è proprio quello, ricreare un po' di bosco con diverse varietà :)

      Lottare contro la natura selvatica e vendicativa della valle però non è facile!

      Tantissimi auguri anche a te di buon Natale e buone feste :)

      Elimina
  6. Come sanno essere pericolosi i dolci caprioli... e quanto lavoro fanno fare!
    Augurando buona crescita alle tue conifere, ne approfitto per fare gli auguri anche a te
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, si i caprioli sono gestibili con un po' di protezione. Il problema sono i cervi e i cinghiali che necessitano protezioni forti che costano parecchio tempo :)

      Faccio anche a te auguri di un buon Natale e buone feste!

      Elimina
  7. As always, your photos are beautiful !!
    Merry Christmas !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ela, grazie :)

      Un augurio di buon Natale e ottime feste anche a te :)

      Elimina
  8. I wish you a Merry Christmas dear Pontos! Love reading your blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Il piacere è reciproco!

      Anche a te un buon Natale e buone feste :)

      Elimina
  9. Per fortuna io lotto solo con i conigli,pero' che bello vedere gli animali in libertà.buon Natale.valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina! Qui una volta c'erano le Lepri ma ora è difficile vederle! Mi hanno detto che è dura lottare contro i conigli! Scavano dappertutto vero?

      Buon Natale e buone feste anche a te :)

      Elimina
    2. Ciao Valentina, vicino alla mia casa c'è una miriade di piccoli conigli selvatici( o leprotti, non saprei) ma non si avvicinano al giardino forse perché ho tre gatti, uno dei quali è un abilissimo cacciatore, come lo era la madre alla quale ho tolto di.bocca più di un coniglietto e che è morta poi perché un cacciatore bastardo l'ha crivellata di pallini! Immagino che sia accaduto perché nei boschi intorno a casa mia ci sono diversi capanni e lei deve essersi avvicinata per agguantare uno degli uccelli usati come richiamo... L'ho curata a lungo e quando pensavo che fosse finalmente guarita è scomparsa definitivamente. Da queste parti dicono che i gatti vanno morire da soli, non so se
      sia vero. Purtroppo non ho mai saputo chi fosse il responsabile, avrei almeno voluto chuedergli se non si vergognava di aver sparato a una bestiola che aveva l'unica colpa di seguire il proprio istinto e perché non si era limitato a sparare in alto , spaventarla... Ancora mi indigno al pensiero! Scusate la digressione, torno al punto e chiudo con tanti complimenti ancora a Pontos per il lavoro che fa, l'evidente passione e il gusto che hli fa ottenere risultati entusiasmanti. Buonanotte

      Elimina
  10. Caspita... questo sì che è lavoro! Non dovrei più lamentarmi quando devo sistemare il mio giardinetto! Bello comunque, anche gli animali che se lo mangiucchiano qua e là... pensare che sembrano così innocui! E bellissime le radici che affiorano dal terreno come un groviglio di serpenti...
    ...Ne approfitto per augurarti: Buon Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lolle! Fare pali e ramine è un lavoro pesante, soprattutto perché sono da solo :( Sembrano innocui ma in realtà sono dei grandissimi bastardi! Per le radici potrei fare un post apposito :D

      Auguro anche a te un buonissimo Natale e delle buone feste :)

      Elimina
  11. Hai un sacco di lavoro per proteggere le piante. Vi auguro un tranquillo secondo giorno di Natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giga! Si, è una bella fatica!

      Un buon periodo di Feste anche a te :)

      Elimina
  12. Happy New Year, dear Friend !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ela, un augurio di buon anno anche a te :)

      Elimina
  13. Wonderful photos, Pontos.
    Happy New year 2017! С Новым годом!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadezda! С Новым годом anche a te :)

      Buona settimana!

      Elimina
  14. Natura e arte si incontrano, talora si scontrano nel tuo giardino:ma il risultato è sempre splendido, da fiaba!
    Buon 2017 Pontos!
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Grazie mille, è anche arrivata la neve a interrompere una siccità di quasi due mesi!

      Un buon anno anche a te :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...