domenica 11 dicembre 2016

Giardino in riposo

Ciao a tutti come state? In queste settimane è arrivato il gelo notturno che ha spolverato di brina tutto il giardino e per questo è arrivato il momento di sistemare le aiuole per l'inverno. Solitamente taglio grossolanamente la parte aerea di tutte le perenni con le foglie che seccano in questo periodo tralasciando ovviamente le sempreverdi. Le graminacee le lego in modo che la neve non possa giacere sul cuore della pianta creando marciumi. Alcuni non sono d'accordo con me sul taglio delle perenni in questa stagione ma ho il problema della neve che cadendo le piega nel prato o contro i muri quindi per questione di ordine preferisco rasare tutto lasciando però nell'aiuola il tagliato; in questo modo le piante rimangono più protette dal gelo invernale e i semi possono cadere sul terreno per poi germogliare in primavera.  

Il giardino dopo il taglio delle piante.
Il giardino ora sembra più grande e le aiuole che non hanno più estensione in altezza favoriscono il prato che riesce a prendere il sole anche a nord delle perenni, dove in autunno, per via delle piante rimane sempre in ombra.
Durante i due giorni ho approfittato per estirpare una perenne che volevo eliminare già lo scorso anno. Chi mi conosce sa che molto raramente elimino piante dal giardino ma questa volta avevo le mie ragioni anche se qualcuno sicuramente non concorderà visto che nel mondo delle piante ognuno ha giustamente i propri gusti.

Lobelia laxiflora
La perenne eliminata è una Lobelia laxiflora. Quando l'ho acquistata, qualche anno fa, aveva parecchi bei fiori ma dal momento in cui l'ho sistemata in giardino ha prodotto più che altro una grandissima quantità di rami e foglie che hanno soffocato quasi tutto quello che c'era intorno. Ho aspettato il momento della fioritura ma dopo aver visto la pianta di un metro quadro produrre una decina di fiori ho deciso con poco dispiacere di eliminarla. Quando l'ho estirpata è uscita dal terreno una grande quantità di radici bianche e carnose che si stavano ancora espandendo!
Al suo posto ho sistemato due iris invernali che in ombra stavano marcendo e un piccolo cedro che in teoria dovrebbe rimanere di bassa statura mentre nello spazio rimanente pianterò qualcosa in primavera.

Cedrus brevifolia 'Nana Epstein'
Malgrado la pulizia del giardino c'è ancora qualcosa da vedere come l'acero giapponese, visto la scorsa volta, che propone i suoi giovani rami tinti di un bel rosso.

Acer 'Sango Kaku'
Anche quest'anno le fioriture non finiscono visto che gli ellebori bianchi stanno già cominciando a produrre i fiori. Con loro il giardino propone fiori per tutti i 365 giorni dell'anno, un obiettivo che mi ero prefissato qualche anno fa.

Helleborus niger
Tra i sempreverdi si notano gli arum, soprattutto ora che sono vicini a questa euphorbia nata da seme della quale voglio vedere la fioritura in primavera.

Arum italicum
Assieme agli ellebori bianchi fiorisce anche il corbezzolo che offre parecchi mazzi di fiori. Questa estate sono finalmente riuscito a mangiare i suoi frutti!

Arbutus unedo
Io per oggi vi saluto e vi auguro una buona e fredda settimana! A voi la salvia rossa all'inizio del giardino ancora in fiore!

Salvia 'Maraschino'

13 commenti:

  1. Che bel prato verde che hai! E il tuo giardino è bello anche quando non è in fiore!! Buona settimana anche a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Oriana! Le piogge intense di qualche settimana fa l'anno fatto tornare di nuovo verde! Ora aspetto la primavera :)

      Un saluto!

      Elimina
  2. 365 giorni con almeno 1 fiore è un gran bell'obiettivo da maestro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! Per fortuna ci sono gli ellebori che mi coprono questo mese e mezzo :)

      Elimina
    2. Scusami Pontos, ho visto che hai dei gigari, o arum, o pan di serpe, etc,. Sai per cado come STERMINARLI? Sono nati ovunque nel mio giardino, anche nei vasi di azalee. Non capisco come possano essere così ubiquitari, visto che immagino si riproducano da seme. Non so se siano gli uccelli a spargerli ovunque ma ne dubito perché le belle pannocchie rosse che producono sono molto irritanti, almeno per gli umani. Tempo fa la mia nipotina due anni fa ne aveva colto una ed ha pianto per il dolore alle mani, per questo vorrei eliminarli o almeno ridurli ad un numero accettabile. Ora la bambina sa che non deve toccarli ma sono comunque troppo invasivi. Qualcuno ha un consiglio da darmi? Ho provato a estirparli con grande fatica ma rispuntano altrove...!Sono anche belli finché non è troppo caldo ma continuo a temere che altri bambini possano "ustionarsi". Ciao

      Elimina
    3. Ultimissima domanda: come fai a tenere in vita cosr a lungo l'elleboro? Ho provato a piantarne alcuni in mezz'ombra ma sono letteralmente spariti in.breve tempo. Ancora grazie. 'Notte

      Elimina
    4. Ciao! Da me i gigari sono lentissimi e non si sono mai moltiplicati molto... non saprei come fare ad eliminarli. Gli ellebori vanno innaffiati in estate... Qui con la siccità soffrono moltissimo!

      Elimina
  3. Nonostante il gelo il tuo giardino si difende ancora bene e ti regala ancora soddisfazioni! Credo che tu abbia fatto bene a togliere quella pianta che non ti dava più soddisfazioni, oltre al lavoro il giardino deve dare anche piacere! Buon dicembre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lolle! Hai ragione, volevo toglierla già da un po'! Ora finalmente non dovrò più legarla e tagliarla :)

      Un buon dicembre anche a te!!

      Elimina
  4. Nice to visit your beautiful garden !!
    Greetings

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ela! Il pensiero è reciproco :)

      Buon inverno :)

      Elimina
  5. Hi, Pontos! Is Helleborus growing now? Wonderful!
    here is white and grey around. No grass or flowers. Love your garden in December.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, si, è una varietà di niger molto precoce. Ogni anno fiorisce prestissimo e per tutto l'inverno :)

      Un saluto e un buon fine settimana :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...