domenica 10 dicembre 2017

Soddisfazioni nell'altro terreno

Ciao a tutti come state? Qui sta nevicando ma per fortuna le piante e il giardino sono già state sistemate per il periodo invernale che quest’anno si è fatto avanti presto. Tra poco si chiuderà anche l’anno del calendario; un anno che si è rivelato poco piacevole dal punto di vista psicofisico. Un problema in particolare mi provoca un’ansia fastidiosa, costante, che quando cala rispunta fuori all’improvviso dopo qualche settimana. Tutto questo fa calare la fiducia in sé stessi, la voglia di uscire, di conoscere persone e a trent’anni non è proprio il massimo ma visto che non è un blog per ansiosi passiamo alle piante, nello specifico volevo mostrare un po’ l’evoluzione di alcuni alberi nell’altro terreno, quello delle fatiche infinite, soprattutto quest’anno fatto di disastri naturali dei quali parlerò in un post dedicato.

Sequoiadendron giganteum

La scarpata dietro casa una decina d’anni fa era spoglia ed era composta solo da prato. Il fieno in pieno sole cresce alto, duro e impegnativo da rasare così abbiamo deciso di piantare un po’ di alberi: alcuni sempreverdi e alcuni presi a margine del bosco per mantenere delle essenze nostrane. Spicca la crescita della sequoia gigante che credevo un po’ più vigorosa e veloce nella crescita. Con tutte le piante rendo il prato più morbido e più gestibile inoltre miglioro la stabilità di un terreno che in origine è di per se argilloso e franoso.

Chi di voi ha buona memoria si ricorderà di questo POST dove mostravo il bellissimo terreno terrazzato privo di piante. In questi anni ho messo a dimora anche li molti piccoli alberi per gli stessi motivi visti sopra. Il fatto che il terreno sia già recintato mi evita il dover coprire ogni singola pianta per proteggerle dai voraci erbivori selvatici. Purtroppo sono state tutte comperate molto piccole per motivi di trasporto perciò le specie da fiore si noteranno il prossimo anno o quelli a seguire.


Rimango in tema sequoie per la felicità di alcuni e per la noia di altri. Chi mi conosce lo sa: le amo alla follia per la loro longevità, grandezza e maestosità. L’unico lato negativo è che chi ne godrà sarà chi riuscirà a vederle tra cento o duecento anni e non di sicuro io. Con un po’ di fortuna riuscirò sicuramente a godere della velocissima crescita della Sequoia sempervirens che negli ultimi due anni ha messo il turbo. Se nel momento della piantagione era alta quaranta centimetri scarsi ora, dopo tre anni, tocca i 4 metri.

Sequoia sempervirens
La volgarmente chiamata sequoia cinese vive una trentina di metri più lontana. Anch’essa è cresciuta moltissimo sviluppando parecchie bellissime punte. Malgrado la crescita non è nella posizione ideale, preferirebbe un ambiente molto più umido, quasi paludoso. Le talee messe a dimora proprio in quelle zone stanno crescendo al doppio della velocità.

Metasequoia glyptostroboides
Un paio d’anni fa ho trovato una bellissima sequoia azzurra che mi sono sentito in dovere di piantare. Pur essendo in una posizione e in un terreno perfetti non cresce cosi velocemente come credevo probabilmente perché si tratta di una varietà con una crescita più ridotta rispetto alla specie di color verde.

Sequoiadendron giganteum 'Glaucum'
Io per ora vi lascio con dei rossi autunnali che brillano grazie al terreno acido che si trova nella zona. Un saluto a tutti e una buona settimana.




28 commenti:

  1. Peccato che non sia un blog per ansiosi, come dici tu, ti seguirei ancora più volentieri ( sto attraversando un periodo terribile con molta ansia). Ma anche parlare di sequoie mi fa così piacere . Gli alberi sono una cosa importante e intensa . Bravo che li pianti, io non lo faccio, e chissà se mai la farò. Ciao e buone cose di cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! Siamo in due quindi, se dovessi aprire un blog sull'ansia occuperei metà dello spazio su internet quindi è meglio che mi tengo molte cose per me :D diventerebbe mooolto lunga la storia da raccontare :)

      Buone feste e buona domenica :)

      Elimina
  2. Hello, pontos!
    You have had a lot of work this year. Many trees were planted on your slope. I can imagine it was not an easy work, dear!
    I've never planted sequoias, they don't grow here but I see it's a beautiful tree.
    Have a nice weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si, è difficile coltivare li, quest'anno poi ci sono state un sacco di brutte sorprese, pure in questi giorni con la neve...

      Credevo crescessero anche li, non ho mai capito quanto freddo riescono a tollerare :)

      Ti auguro una buona domenica e delle buone feste!

      Elimina
  3. Ciao, così gentile che vuoi seguire il mio blog.
    Sono stato nel tuo blog Comprendi che vivi da qualche parte dove potrebbe essere inverno freddo. Vivi in Svizzera?
    Divertiti fino a Natale!
    Saluti da Turid

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Turid, si vivo nel Sud della Svizzera, il freddo c'è ma non come al nord :)

      Buona domenica e buon Natale anche a te :)

      Elimina
  4. Thank you for visiting my blog. You have so many nice new additions to your slope and your sequoia looks like a beautiful tree. Happy holidays to you and yours!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) Si, alle sequoie tengo particolarmente ma non sono sicuro diverranno grandi, in quel terreno c'è sempre qualche sorpresa :O

      Intanto ti auguro un buon Natale e delle buone feste :)

      Elimina
  5. Certamente piantare piante che dovrebbero crescere su un pendio di montagna non è facile. Ti ammiro. Buon Natale. Grazie per avermi ricordato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giga, non è facile, il terreno è compatto e argilloso, le piante non fanno radici in profondità e spesso si rovesciano con la neve.

      Ciao Giga, ti auguro un buon Natale e delle ottime feste!

      Elimina
  6. En riktigt God Jul - A Merry Christmas !

    /Gunilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gunilla, un ottimo Natale anche a te ;)

      Elimina
  7. Have a Happy Christmas, my dear friend !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ela! Un felice Natale anche a te :) Ti auguro delle buone feste!

      Elimina
  8. Auguri di buone feste.
    Valentina

    RispondiElimina
  9. Alberi bellissimi!
    È sicuramente impegnativo tenere curato un giardino pendio, ma il tuo è molto bello e te lo invidio visto che da noi tutto è piatto e noioso. :)
    Tanti auguri di felicità e salute per il 2018!
    P.S. Un po' ansiosi lo siamo tutti. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, credo sia questione di abitudine, a me manca l'aria se non ho le montagne mentre i miei parenti della pianura padana si sentono stretti nelle nostre valli :D

      Purtroppo l'ansia a me si sfoga male su organi vitali causando ancora più paura e di conseguenza altra ansia :D

      Ti auguro delle buone feste :)

      Elimina
  10. Ciao Pontos!

    Ti auguro un anno molto migliore nel 2018!
    Con cordiali saluti, Anja

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anja, lo spero davvero anche io :)

      Ti ringrazio e ti auguro un buon anno e buone feste!

      Elimina
  11. Ciao pontos
    seguo il tuo blog da più di un anno e devo dire che mi ha stupito molto leggere che hai solo 30 anni, perchè hai una esperienza con le piante davvero notevole.
    Un po' ti invidio perchè pur avendo la stessa età e la stessa passione per le piante, il mio lavoro ancora non mi permette di avere un luogo stabile dove stare e dove coltivare un giardino come si deve. Spero un giorno di poterne creare uno bello come il tuo.
    Quando l'ansia ci affligge, la natura è spesso la migliore medicina.
    Ti auguro un buon proseguimento

    marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, è stato un piacere leggere il messaggio e ti ringrazio :)

      Ti capisco, finché non c'è nulla di stabile il giardino diventa più un sogno che una realtà. In realtà il giardino delle perenni è nella casa di un famigliare dove io non vivo più quindi quel giorno che per necessità o voglia venisse venduto perderei tutte le piante. Credo che non ci sia nulla di veramente stabile al giorno d'oggi e come hai detto te, finchè ci governa il lavoro possiamo fare poco.

      Auguro anche a te un buon proseguimento, delle buone feste e un ottimo anno nuovo!

      Elimina
  12. Caro Pontos,
    vero, infatti pure io quel poco che riesco a fare lo faccio a casa dei miei in Italia, pur abitando all'estero. Ovviamente la supervisione necessaria manca, e mi accontento perlopiù di vedere almeno le foto dei miei sforzi(!). Ma in tutta questa instabilità di cui parli, e di cui soffro un po'anche io in effetti, un giardino in cui tornare, anche se per poco, mi è sembrato il rimedio di cui ho avuto più bisogno in questi anni ;)

    Ricambio i tuoi auguri e ti ringrazio.
    ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti faccio gli auguri anche per il tuo giardino al quale pensi spesso da lontano :)

      Una buona fine d'anno :)

      Elimina
  13. Dear Pontos!
    May each day of the New Year
    Bring happiness, good cheer
    And sweet surprises…
    To you and all your dear ones!
    Happy New Year!
    Lucja

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucja, grazie mille, speriamo proprio sia un anno migliore :)

      Un ottimo augurio anche a te :)

      Elimina
  14. Liebe pontos, das sind wunderschöne Bäume! Habe noch nie Sequoias in einem privaten Garten gesehen :-) ich wünsche dir ein frohes neues Jahr!
    Liebe Grüße,
    Bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bianca, buon anno! Si, nemmeno io qui da noi ma spero crescano in fretta :)

      Un saluto!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...